• Il rischio, se lo conosci, lo eviti! = INFORMAZIONE

  • Volere e “SAPERE”, è potere!     = INFORMAZIONE E FORMAZIONE

Quando si intraprende un discorso sulla prevenzione, igiene e sicurezza sul lavoro pubblico o privato, scritto  o parlato che sia, è bene iniziare nell’evidenziare e riflettere sulle massime in premessa in quanto immediatamente rendono l’idea e sanciscono  l’importanza dell’argomento trattato e sul quale vorrei attirare la Vs. attenzione.
Particolare importanza riveste la questione della “CULTURA” della sicurezza, vera e propria Cenerentola, ahimè, considerato che l’Italia possiede il negativo primato del numero di infortuni, malattie professionali e morti bianche.
La cultura della sicurezza “è latitante” nonostante il Presidente della Repubblica, con DPR 12 luglio 2000 N.257  art. 1 comma 3, abbia indicato che i programmi didattici delle scuole di ogni ordine e grado debbano essere integrati con percorsi di formazione in materia di prevenzione e tutela della salute e della sicurezza sul lavoro, anche in relazione all’organizzazione del lavoro, con particolare riferimento agli specifici rischi correlati allo svolgimento delle attività oggetto di formazione.
Quindi, in definitiva, affinché ci sia cultura, è di estrema importanza avere la formazione e l’informazione adeguata per garantire una corretta applicazione delle norme di prevenzione degli infortuni, dell’igiene e della sicurezza sul lavoro plubblico o privato che sia.
A prescindere dall’aver o non aver già provveduto alla redazione formale della valutazione dei rischi (DVR) e del piano delle emergenze e alle previste comunicazioni di rito inviate, la consulenza data da una organizzazione terza estranea sia alla redazione dei documenti della sicurezza e sia all’attività lavorativa, tra l’altro dai costi estremamente esigui, risulterebbe  utile per acquisire ulteriori informazioni e un parere super parte a garanzia delle responsabilità che in materia sono solo in capo al datore di lavoro  e/o al responsabile dell’attività.
Vi invito, dunque, a contattarci utilizzando il form di richiesta di parere presente nel menù in alto, e riceverete una prima risposta al quesito posto e le modalità di fornitura del parere completo se necessario.

Mimmo Didonna

Consulente  Richiedi sopralluogo e consulenza gratuita – mimmo.didonna.626@gmail.com

Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) presso il Tribunale di Bari – ruolo nr. 100

Perito ed esperto C.C.I.A.A. di Bari – ruolo nr. 1066

Network GTC:

Prima rete Europea di alte professionalità a costo zero

Convenzionato GTC nr. 294